"Ütia Crëp de Munt"

Altezza

2000 mt.

Tempo percorso

1:30 h

Gruppo montuoso

Dolomiti

Località

Corvara

"Ütia Crëp de Munt"

Corvara (Bolzano)
Telefono:

-

Cellulare:

+39 3493574435

E-mail:

info@crepdemunt.it

Pernottamento
e colazione

-

Mezza pensione
con colazione

-

Descrizione:

Lo sguardo, incantato fin dal primo momento, spazia dal ghiacciaio della Marmolada, attraverso i montuosi bastioni del Setsas, del Col di Lana e del Civetta, soffermandosi sulle rocciose pareti del maestoso Gruppo del Sella... Il panorama qui, all'Ütia Crëp de Munt, a 2000 m, è uno spettacolo di quelli che si imprimono, indelebili, nella memoria!

Ma non è solo gioia per la vista... L'energia e la creatività dei nuovi proprietari, i fratelli Niederkofler, hanno trasformato il rifugio, negli ultimi anni, in un luogo davvero speciale, dove si preservano le migliori tradizioni dell'ospitalità montanara e dove le tipiche ricette ladine prendono una seconda vita. Non a caso il simbolo del rifugio è il camoscio, uno degli animali più abili, svelti e graziosi sulle Dolomiti.

Facilmente raggiungibile da Corvara e dal Passo Campolongo, il rifugio Crëp de Munt si trova direttamente sulle piste da scie sui sentieri escursionistici. 

Durante la stagione estiva ed invernale, siamo aperti ogni giorno a pranzo, mentre la cena al rifugio con lo spettacolo del tramonto in montagna ci si può godere, su prenotazione, d'estate, giornalmente (navetta dalla località Planac) e, d'inverno, ogni martedì (salita con le pelli o ciaspole).

Da non perdere – le nostre allegre feste con la musica dal vivo, tra cui lo Ski Carousel Vintage Party per la chiusura della stagione invernale e la grande Festa dla Munt de Boè alla fine della stagione estiva!

Come arrivare:

D'estate siamo raggiungibili in:
1 ora a piedi dal parcheggio della seggiovia "Pralongià"
30 minuti dalla stazione a monte della cabinovia del "Boè" (Sentiero 639)

In inverno:
Il rifugio è situato sulla pista Boè 1A, a monte dello skilifit Crëp de Munt.

 

Escursioni principali:

Estate: L'Alta Badia è la meta ideale per una fuga dalle torride estati cittadine verso le Dolomiti, uno dei paesaggi naturali più emozionanti al mondo. Unica ed incredibilmente varia, l'Alta Badia, d'estate, Vi prepara indimenticabili esperienze sportive, culturali e culinarie, che si possono vivere appieno al rifugio Ütia Crëp de Munt, aperto per Voi da metà giugno a fine settembre.
Il fascino del Gruppo del Sella fa da scenario al nostro rifugio e ispira tante attività nei suoi pressi, tra cui passeggiate, escursioni, raccolta di funghi e tour in mountain bike. Diversi sentieri, facili abbastanza per una passeggiata con i bambini, si snodano tra foreste e pascoli verso l'Ütia, partendo da Corvara (c'è anche possibilità di salire con l'ovovia Boè), dal Passo Campolongo (dove si può prendere la seggiovia Costoratta) e dalla località Planac, famosa per il suo panoramico campo da golf, uno dei più alti in Europa. Ma, poco sopra il Crëp de Munt il paesaggio cambia radicalmente – dolci pendici ricoperte dai boschi e prati alpini cedono ai ripidi ghiaioni e dirupi del Gruppo del Sella dominato dall'imponente Piz Boè. Questo è il palcoscenico per chi vuole sfidare la montagna sulle vie ferrate e d'arrampicata.

Inverno: Sci e snowboard, escursioni a piedi e ciaspolate, freeride e scialpinismo – queste sono solo alcune delle innumerevoli attività invernali che si possono praticare in Alta Badia, tra le incantevoli Dolomiti, ammantate della neve candida e scintillante.

Il rifugio Crëp de Munt, aperto da inizio dicembre a metà aprile, vanta un'ottima posizione e un ambiente ideale per concedersi un po' di meritato relax tra gli svariati divertimenti sportivi. Ci troverete direttamente alla stazione di monte dell'omonimo skilift, sulle piste che fanno parte di una variante del famoso carosello sciistico Sellaronda – un magnifico giro attorno al Gruppo del Sella attraverso i comprensori sciistici dell'Alta Badia, della Val Gardena, della Val di Fassa e di Arabba, con un solo skipass Dolomiti Superski.

Dopo le piacevoli fatiche sugli sci e snowboard, è una vera gioia ritemprarsi sulla nostra soleggiata terrazza, ammirando il panorama delle Dolomiti innevate, rievocando con gli amici le Vostre avventure e gustando le calde prelibatezze della tipica cucina ladina, sviluppatasi attraverso i secoli per far recuperare le forze in montagna nel migliore dei modi.
 

Apertura:

 Aperto da dicembre ad aprile e da Giugno a ottobre.

Posti ristoro interni/esterni:

50 interni 50 esterni

Camere / Posti Letto / Bagni:

Gestione / Proprietà:

 Privata