Alta Via delle Dolomiti n. 1 - Percorso a tappe di circa 12 giorni

Tempo percorso

h 3,30

Difficoltà

EEA - Per escursionisti esperti con attrezzatura

Dislivello

900 mt

Descrizione:

L'Alta Via n.1 è dedicata agli appassionati della natura alpina che amano passeggiare a quote relativamente moderate e senza pericoli obiettivi. Attraversando il cuore delle Dolomiti, nella loro parte centrale, dalla Pusteria (in Provincia di Bolzano) alle soglie della pianura veneta, passando fra le Dolomiti di Bràies, di Cortina d'Ampezzo, dello Zoldano, dell'Agordino e di Belluno, questo itinerario escursionistico offre meravigliosi paesaggi e forti emozioni.

Si snoda lungo un percorso di circa 125 km, costituito da 12 tappe, che collega il Lago di Braies in Pusteria (BZ) con Belluno.
Partendo dall’idilliaco Lago di Braies in Pusteria (BZ), si sale ai rifugi Biella, Sennes, Pederù, fino ai rifugi Lavarella e Fanes. Questo tratto del percorso attraversa un grande altopiano lunare e offre visioni mozzafiato sul Monte Cristallo e sulla Croda Rossa.
Dal rifugio Fanes per arrivare a Forcella del Lago, si attraversa il desertico passo di Limo e raggiunto l’omonimo lago si percorre la Val di Fanes. La tappa successiva è il rifugio Lagazuoi da dove si parte per raggiungere la Tofana di Rozes percorrendo il sentiero CAI 401-402 fino al rifugio Dibona, proseguendo poi verso le Cinque Torri ed il rifugio Nuvolau sulla panoramica vetta dell'omonimo Monte.
Da qui si scende fino al Passo Giau e, dirigendosi poi verso Forcella Ambrizzola, si raggiunge il rifugio Città di Fiume; lungo questo tratto si ha l’occasione di passare sotto la parete nord del magnifico Monte Pelmo una delle vette dolomitiche più spettacolari.
Dal rifugio si scende verso la località di Pala Favera e, passando per i rifugi Coldai e Tissi, ci si trova sotto un’altra grandiosa parete dolomitica, quella nord-ovest della Civetta. Si prosegue ora verso il rifugio Vazzoler e da questo, prima percorrendo una mulattiera, poi seguendo il sentiero CAI 554 ci si porta al rifugio Carestiato sulla Moiazza. In breve si giunge al Passo Duran e quindi al rifugio Pramperet, costeggiando tutto il versante ovest della cima di San Sebastiano.
Dopo gli ameni paesaggi ampezzani e le grandiose moli dei monti Pelmo e Civetta, si entra ora in un mondo più aspro e selvaggio, ma non per questo meno affascinante: il territorio del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. Dal rifugio Pramperet lungo il sentiero CAI 514 si prosegue sino al suggestivo altopiano Van di Città e poi al rifugio Pian de Fontana. Sempre seguendo la medesima segnaletica si giunge alla Forcella di Varetta, di fronte alla parete dolomitica della Schiara.
Fra la Schiara ed il Monte Pelf si sale alla Forcella di Marmol, seguendo poi il sentiero segnalato sino al bivacco omonimo e da qui, lungo un percorso attrezzato, si arriva al rifugio 7° Alpini scendendo poi facilmente fino a Belluno in circa 4 ore di cammino.

I tappa - Dal Lago di Braies (BZ) al Rifugio Biella alla Croda del Becco
Dislivello: 900 m in salita, 60 m in discesa
Lunghezza: 6 km circa
Tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 1
Difficoltà: Tappa Turistica - Escursionistica
II tappa - Dal Rifugio Biella al Rifugio Fanes
Dislivello: 565 m in salita, 830 m in discesa
Lunghezza: 14 km circa
Tempo di percorrenza: 4 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 6 e 7
Difficoltà: Tappa Turistica
III tappa - Dal Rifugio Fanes al Rifugio Lagazuoi
Dislivello: 1070 m in salita, 375 m in discesa
Lunghezza: 11 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore
Sentiero: n. 10-11, 20b, 20
Difficoltà: Tappa Escursionistica per esperti
IV tappa - Dal Rifugio Lagazuoi al Rifugio Nuvolau
Dislivello: 635 m in salita, 810 m in discesa
Lunghezza: 15 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 20, 401, 402, 403, 412, 440
Difficoltà: Tappa Escursionistica per esperti
V tappa - Dal Rifugio Nuvolau al Rifugio Città di Fiume
Dislivello: 260 m in salita, 915 m in discesa
Lunghezza: 11 km circa
Tempo di percorrenza: 4 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 438, 443, 436, 458, 467
Difficoltà: Tappa Escursionistica per esperti - Escursionistica per esperti con attrezzatura da ferrata nella discesa dal Rifugio Nuvolau al Passo Giau
VI tappa - Dal Rifugio Città di Fiume al Rifugio Venezia e a Pala Favera
Dislivello: 580 m in salita, 990 m in discesa
Lunghezza: 12 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti
Sentiero: n. 480, 472, 474
Difficoltà: Tappa Escursionistica - Escursionistica per esperti con attrezzatura da ferrata sul Sentiero Gino Flaibani
VII tappa - Da Palafavera al Rifugio Coldai, al Rifugio Tissi e al Rifugio Vazzoler
Dislivello: 850 m in salita, 650 m in discesa
Lunghezza: 14 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore
Sentiero: n. 564, 556, 560 (563)
Difficoltà: Tappa Escursionistica
VIII tappa - Dal Rifugio Vazzoler al Rifugio Carestiato
Dislivello: 550 m in salita, 430 m in discesa
Lunghezza: 8 km circa
Tempo di percorrenza: 4 ore
Sentiero: n. 555, 554
Difficoltà: Tappa Escursionistica
IX tappa - Dal Rifugio Carestiato al Rifugio Sommariva al Pramperét
Dislivello: 450 m in salita, 430 m in discesa
Lunghezza: 13 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore
Sentiero: n. 549, (SS 347), 543
Difficoltà: Tappa Escursionistica
X tappa - Dal Rifugio Sommariva al Rifugio Pian de Fontana
Dislivello: 540 m in salita, 760 m in discesa
Lunghezza: 6 km circa
Tempo di percorrenza: 3 ore
Sentiero: n. 514
Difficoltà: Tappa Escursionistica per esperti
XI tappa - Dal Rifugio Pian de Fontana al Bivacco del Marmol
Dislivello: 830 m in salita, 195 m in discesa
Lunghezza: 6 km circa
Tempo di percorrenza: 4 ore
Sentiero: n. 514
Difficoltà: Tappa Escursionistica per esperti - Escursionistica per esperti con attrezzatura da ferrata lungo il Marmol (I e II grado)
XII tappa - Dal Bivacco del Marmol al Rifugio 7° Alpini, scendendo verso Belluno attraverso località Case Bortot
Dislivello: 100 m in salita, 1570 m in discesa fino a Casa Bortot - 1770 m in discesa fino a Bolzano Bellunese - 1900 m in discesa fino a Belluno
Lunghezza: 9 km circa
Tempo di percorrenza: 5 ore fino alla località Casa Bortot, 7 ore fino a Belluno
Sentiero: n. 514, 503, 501
Difficoltà: Tappa Escursionistica per esperti - Escursionistica per esperti con attrezzatura da ferrata lungo il Marmol

Da dove partire?

Lago di Braies (BZ)

Qualche foto del percorso

I rifugi sul percorso

Rifugio A. Sonino Al Coldai

"Rifugio A. Sonino Al Coldai"

Civetta

Altezza: 2135 mt

Rating
da €

-

guarda scheda

Info utili

Tempo percorso:

h. 3,30

Difficoltà:

EEA - Per escursionisti esperti con attrezzatura

Dislivello:

900 mt

Altezza max raggiunta:

2327 mt

Comune:

Punto di partenza:

Lago di Braies (BZ)

Abbigliamento consigliato:

Trekking da alta montagna - attrezzatura completa.

Altri consigli:

Dati generali:
Luogo di partenza: Lago di Bràies, Pusterìa (BZ)
Luogo di arrivo: Belluno
Giorni di percorrenza: 12
Lunghezza del percorso: 125 km circa
Rifugi lungo il percorso principale: 15
Bivacchi lungo il percorso principale: 1
Ristori lungo il percorso: 6
Tappa più lunga: da Pala Favèra al Rifugio Lagazuòi - VII tappa, tempo di percorrenza - 6 ore
Tappa più breve: dal Lago di Bràies al Rifugio Biella - I tappa, tempo di percorrenza - 3 ore e 30 minuti
Tempo totale di percorrenza : 57 ore circa
Difficoltà: media e alta 
Dislivello totale in salita: 7300 m circa
Dislivello totale in discesa: 8400 m circa
Dislivello massimo in salita: 1070 m, Fanes - Lagazuoi - III tappa
Dislivello massimo in discesa: 1900 m, Marmol - Belluno - ultima tappa
Quota massima: Rifugio Lagazuoi, 2752 m
Quota minima: Belluno, 389 m (località Case Bortot, 568 m)
Gruppi dolomitici interessati: 11
Periodo apertura rifugi: da giugno a settembre
Segnaletica: buona ovunque
Periodo consigliato: da fine giugno a fine settembre

Condividi: