Il Rifugio Tavecchia e il Rifugio Santa Rita attraverso la Val Biandino

Tempo percorso

h 3,0

Difficoltà

E - Escursionistico

Dislivello

1000 mt

Descrizione:

Da Introbio (LC) Si prende la strada che indica la Val Biandino, che all'inizio può essere lunga e anche un po' noiosa, ma ne vale assolutamente la pena faticare un po' per poter godere dello spettacolo che si apre di fronte ai nostri occhi oltre la Bocca di Bandino.
Si può posteggiare nei pressi della Via Vittorio Emanuele, dove troviamo un parcheggio libero (590 mt. di quota). Una volta lasciata la vettura percorriamo la Via in direzione del centro dove troveremo numerose indicazioni per la Val Biandino, che conducono sulla strada carrozzabile che costeggia il torrente Troggia e risale con pendenza lieve. Alternativamente alla carrozzabile, la cui percorrenza è di circa due ore fino al Rifugio Tavecchia, situato all'imbocco dell'alta valle, è possibile imboccare il sentiero nel bosco, leggermente più ripido ma sicuramente meno monotono, che si imbocca pochi metri il ponte sul Troggia e che attraversa la carrozzabile nei pressi dell'Agriturismo La Baita. Con entrambe le alternative, il tempo di percorrenza fino al Rifugio Tavecchia (1496m) è di circa due ore. Da qui si procede lungo la carrozzabile di fondovalle e in circa un quarto d'ora di leggera salita raggiungiamo il Rifugio Madonna della Neve (1595m), con la piccola e omonima chiesina annessa. Da qui il panorama sulla verde Val Biandino e sulla mole del Pizzo dei Tre Signori è veramente spettacolare. Proseguiamo ancora una decina di minuti fino ad incontrare un bivio segnalato sulla sinistra. Abbandoniamo la carrozzabile ed imbocchiamo un sentiero che inizia a salire tra i prati, con pendenza mai eccessiva ma comunque piuttosto impegnativa. Prendiamo quota con qualche breve tornante e torniamo a traversare il verde crinale fino a portarci sopra le baite dell'Alpe Sasso. Da qui affrontiamo l'ascesa finale, sempre con alcuni tornanti leggermente più ripidi, fino a raggiungere i 1999 metri della Bocchetta della Cazza, dove sorge il Rifugio Santa Rita, che nel secolo scorso altro non era che una baracca in cui dormivano i minatori che lavoravano nelle miniere della zona.

Da dove partire?

Introbio

Qualche foto del percorso

I rifugi sul percorso

Rifugio Santa Rita

"Rifugio Santa Rita"

Valsassina

Altezza: 2000 mt

Rating
da €

€ 45

guarda scheda
Rifugio Tavecchia

"Rifugio Tavecchia"

Valsassina

Altezza: 1500 mt

Rating
da €

€ 37 - 42

guarda scheda

Info utili

Tempo percorso:

h. 3,0

Difficoltà:

E - Escursionistico

Dislivello:

1000 mt

Altezza max raggiunta:

1999 mt

Comune:

Introbio

Punto di partenza:

Introbio

Abbigliamento consigliato:

Trekking

Altri consigli:

Condividi: